Il ruolo della carne nell’alimentazione dei bambini

IL RUOLO DELLA CARNE NELL'ALIMENTAZIONE DEI BAMBINI

Quando il periodo dello svezzamento, molti genitori si chiedono quale sia il ruolo della carne nell’alimentazione dei bambini.
Ogni genitore sa quanto è importante un’alimentazione sana per la crescita dei propri figli;
bisogna prima di tutto fare attenzione alla qualità delgli alimenti e alla quantità di cibo che viene offerto ai piccoli.

La nostra cultura culinaria si basa sulla dieta mediterranea, un particolare regime dietetico equlibrato dal punto di vista nutrizionale, convalidato soprattutto per la sua nota capacità di prevenire patologie a carico dell’apparato cardiovascolare.
Una dieta che si basa principalmente su alimenti quali verdura, cereali, carne, olio di oliva e pesce.

La carne italiana è un prodotto di alta qualità e un alimento prezioso nella dieta dei bambini, ma come tutti gli alimenti deve essere proposto ai piccoli nelle giuste quantità settimanali.

Le proteine animali “nobili” contengono aminoacidi essenziali e semiessenziali (che l’organismo non produce autonomamente), ausili importantissimi durante la fase di sviluppo dei piccoli, per garantire loro una crescita regolare.

Una settimana è fatta di circa quattordici pasti principali e per assumere il giusto apporto calorico di proteine, i bambini dovrebbero consumare carne almeno 3-4 volte a settimana, chiaramente proponendogli delle porzioni commisurate alle loro esigenze nutrizionali.

Un bimbo necessita di quantità di ferro proporzionalmente maggiori rispetto ad un adulto; per poter soddisfare questa esigenza bisogna arricchire la loro dieta di legumi, carne e cereali.

Anche i pediatri della FIMP consigliano di optare per carne italiana, poiché rispetto a quella estera è molto più controllata e subisce meno manipolazioni.

In età pediatrica le proteine sono come dei piccoli mattoncini che gli organismi utilizzano per creare i nuovi tessuti, ma anche (e soprattutto) per riparare quelli danneggiati.

Quindi quale è il ruolo della carne nell’alimentazione dei bambini?

- La carne è ricca di nutrienti fondamentali come il ferro, un minerale essenziale per produrre emoglobina, il cui compito è trattenere l’ossigeno introdotto con l’aria respirata e trasportarlo poi ai vari tessuti.

- Il ferro previene e cura l’anemia, inoltre stimola il sistema immunitario naturale dell’organismo.

- Le proteine nobili contenute nella carne sono fondamentali per costruire e mantenere le cellule, le mucose e i muscoli.

- La carne è ricca di vitamina B e in particolare la B12 (importantissime nella formazione dei globuli rossi, nella funzione nervosa e nei processi di trasformazione dell’energia).

- La carne bovina è ricca di zinco, elemento fondamentale per fortificare il sisitema immunitario, rafforzando le cellule che si occupano di distruggere i batteri. Aiuta anche la cicatrizzazione e aumenta la sensibilità del gusto e dell’olfatto.

Per affrontare il delicato momento che intercorre tra l’inizio dello svezzamento e la fase di proseguimento dei piccoli, è necessario proporre loro alimenti capaci di fornire tutti i nutrienti necessari per una corretta crescita.

Anche il ruolo della carne nell’alimentazione dei bambini, diventa un supporto nutrizionale fondamentale per un sano sviluppo psico-fisico; l’importante è avere cura di scegliere prodotti selezionati di qualità e origine controllata.

I commenti sono chiusi